Più Sesso Può Migliorare Negli Ultimi Anni

Più Sesso Può Migliorare Negli Ultimi AnniSecondo una ricerca pubblicata online il 13 dicembre 2018, nella rivista Sexual Medicine, una frequente attività sessuale può significare una vita più piacevole per gli adulti più anziani. Sia gli uomini che le donne che hanno segnalato qualsiasi tipo di attività sessuale nell’anno precedente hanno indicato più felicità di persone che non lo hanno fatto. Sentirsi emotivamente vicino al proprio partner durante il sesso è stato anche correlato con una prospettiva più positiva per entrambi i sessi.

Correlati: 7 Motivi Sani Si Dovrebbe Fare Sesso-In Questo Momento

Più prove che L’intimità, la connessione sono importanti https://bakesalebetty.com/it/elongattor-prezzo-funziona-recensioni-opinioni-forum-italia/ per la salute emotiva

Questi risultati non sono sorprendenti, dice Pelin Batur, MD, Professore Associato di medicina in ostetricia e ginecologia per il Women’s Health Institute presso la Cleveland Clinic in Ohio, che non è stato coinvolto nella ricerca. “Sappiamo che la connessione e l’intimità sono importanti per le persone in tutte le fasi della vita”, dice il Dott. Batur. “È importante ricordare che le persone più sane hanno più probabilità di impegnarsi in attività sessuale. Pertanto, può essere il migliore stato di salute che contribuisce di più alla maggiore soddisfazione di vita, al contrario di solo l’attività sessuale in sé”, dice.

Ricerca di un legame tra benessere e problemi sessuali

Lo studio ha cercato di studiare possibili associazioni tra attività sessuale, problemi e preoccupazioni, e come questi fattori potrebbero influenzare il benessere negli adulti più anziani. I ricercatori hanno esaminato 3.045 uomini e 3.834 donne che vivono in Inghilterra di età compresa tra 50 e 89 anni, con un’età media di 64 anni per gli uomini e 65 anni per le donne. Il 74 per cento degli uomini e il 60 per cento delle donne erano sposati o vivevano con un partner, e il 95 per cento dei partecipanti allo studio erano caucasici.

Baci frequenti, contatti, chiave per il benessere delle donneBaci frequenti, contatti, chiave per il benessere delle donne

Dopo aver tenuto conto di problemi sociodemografici e relativi alla salute, i ricercatori hanno scoperto che tra gli uomini sessualmente attivi, frequenti rapporti sessuali, così come frequenti baci, petting, o accarezzare sono stati associati con maggiore godimento della vita. Per le donne, baci frequenti, petting, o accarezzare era legato a maggior godimento di vita, ma il rapporto frequente non era. La masturbazione frequente non è stata associata con maggior piacere di vita per entrambi i sessi. “Frequente” è stato definito come due o più episodi al mese.

Misurare il godimento della vita delle persone

Il godimento della vita è stato valutato con la sostanza del piacere del CASP-19 (controllo, autonomia, auto-realizzazione, e peasure), che è stato utilizzato in precedenti ricerche per misurare la felicità e la soddisfazione per gli adulti più anziani. Ai soggetti è stato chiesto quanto risuonano con dichiarazioni come” mi piace le cose che faccio“,” mi piace essere in compagnia degli altri“, e ” mi sento pieno di energia in questi giorni.”

Il rapporto sessuale è più importante per il benessere degli uomini che per le donne?

” Il risultato più interessante per noi è stato che tra gli uomini sessualmente attivi, frequenti rapporti sessuali o baci, petting, o accarezzare sono stati associati con un maggior godimento della vita”, dice Lee Smith, PhD, un epidemiologo con esperienza in attività fisica e Medicina di esercizio presso Anglia Ruskin University di Cambridge, Inghilterra, e un coautore dello studio. ” Tuttavia, tra le donne sessualmente attive frequenti baciare petting o accarezzare sono stati associati con maggior godimento della vita, ma non il rapporto sessuale, ” dice Smith. “Sembra quindi che il rapporto sessuale possa essere più importante per gli uomini che per le donne in termini di promozione del benessere, mentre il godimento delle donne è più strettamente legato ad altre attività sessuali.”

Approfondimenti sul trattamento futuro per i problemi sessuali legati All’età

Questi risultati potrebbero contribuire a migliorare il modo in cui i farmaci per la salute sessuale delle donne sono sviluppati e misurati, dice Batur. “In passato, questi farmaci sono stati giudicati sulla base di quanto aumentata attività sessuale derivante dall’uso di questi farmaci. Se ci sono stati solo uno o due atti sessuali aggiuntivi nel corso del mese, questi farmaci sono stati considerati un fallimento,” dice.Approfondimenti sul trattamento futuro per i problemi sessuali legati All'età

Considerando desiderio, soddisfazione e trattamenti futuri per la disfunzione sessuale

Studi come questo evidenziano che non è semplicemente fare sesso che contribuisce alla realizzazione, dice Batur. “Andando avanti, i farmaci dovrebbero guardare al desiderio sessuale, la soddisfazione, il dolore, e altri domini della sessualità che sono importanti per le donne quando si giudica se potenziali nuovi farmaci sono utili. I benefici soggettivi della qualità della vita per le donne sono probabilmente più importanti di quanto spesso l’attività sessuale si verifichi dopo l’inizio del trattamento”, afferma Batur.

Lo studio ha scoperto che i problemi sessuali, come la difficoltà di avere e mantenere un’erezione o raggiungere l’orgasmo, sono stati associati con meno soddisfazione di vita. Preoccupazioni circa la mancanza di desiderio e la frequenza del sesso ha avuto anche una connessione negativa con il godimento della vita.

“Gli operatori sanitari dovrebbero riconoscere che gli adulti più anziani non sono asessuati e che una vita sessuale frequente e priva di problemi in questa popolazione è legata a un benessere migliore”, ha affermato il Dott. Smith in una dichiarazione. ” Tuttavia, l’incoraggiamento a provare nuove posizioni ed esplorare diversi tipi di attività sessuali non è regolarmente dato alle popolazioni che invecchiano”, ha aggiunto.

Fare generalizzazioni su entrambi i sessi è difficile da fare dai risultati dell’indagine, dice Batur. ” Quello che sappiamo è che la sessualità è diversa per ogni individuo e può variare nel corso della vita in meglio o in peggio, a seconda delle circostanze”, dice. “Ogni persona che vediamo in ufficio ha la propria storia di ciò che stanno cercando nella vita e ciò che li rende felici. Un punto chiave, su cui siamo tutti d’accordo, è che la persona più sana è, più è probabile che cercano relazioni soddisfacenti, anche sessuali,” dice Batur.

Promuovere il benessere generale nella vita successiva è una priorità per la salute pubblica, ha detto Sarah Jackson, PhD, un Senior research associate presso L’Institute of Epidemiology and Health presso L’University College London in Inghilterra, e coautore dello studio. “Sappiamo che il benessere psicologico è strettamente legato alla salute fisica, e man mano che la popolazione continua ad invecchiare, l’onere sui servizi sanitari aumenta”, ha affermato in una dichiarazione. Incoraggiare e sostenere le persone a continuare a godere di una vita sessuale sana in vecchiaia potrebbe avere benefici sia per la salute dell’individuo e per la sostenibilità dei servizi sanitari, ha detto il Dr. Jackson.